AGENZIA FORMATIVA

In un mondo di rapidi cambiamenti la capacità fondamentale sarà Imparare ad Imparare, questa è il nostro impegno quotidiano, quello di studiare esperienze che consentano alle persone di attivare e riconoscersi, capacità, conoscenze e competenze.

Siamo un’Agenzia Formativa accreditata presso la Regione Piemonte dall’inizio del 2004, utilizziamo un approccio formativo e consulenziale di tipo psico-sociale, particolarmente adatto ad affrontare le dinamiche che interessano gruppi di lavoro e organizzazioni e a favorire l'apprendimento di soggetti adulti.

Gestiamo corsi e servizi finanziati dalla regione Piemonte e dal Fondo Sociale Europeo, per permettere alle persone di sviluppare nuove competenze e di aggiornare quelle già acquisite.

 

L'analisi della domanda

Il processo di formazione parte da una richiesta esplicita portata da un potenziale cliente. Questa richiesta, anche se riguarda un tema più volte trattato in formazione, è sempre unica, perché sono unici sia il cliente sia la situazione che sta affrontando. L'incontro diretto tra cliente e consulente consente di mettere a fuoco le esigenze che potranno essere affrontate attraverso l'intervento formativo.

La definizione del progetto

Il progetto di formazione definisce la cornice all'interno della quale viene svolto un percorso di ricerca con i soggetti coinvolti. Parliamo di percorso di ricerca perché il tipo di formazione proposto è efficace solo se permette alle persone coinvolte di migliorare le proprie conoscenze e competenze attraverso un'analisi critica e consapevole del punto di partenza. Per questo ai formandi è sempre richiesto un atteggiamento attivo e curioso.

L'utilizzo del gruppo

Il piccolo gruppo è il contesto privilegiato della formazione, per diversi motivi: consente un confronto arricchente di punti di vista differenti; è una palestra in cui affrontare situazioni, emozioni e relazioni che si incontrano e si incontreranno in ambito lavorativo; è lo snodo fondamentale tra il singolo individuo e la dimensione organizzativa più ampia.

Il ruolo del formatore-consulente

Il formatore-consulente non svolge un ruolo puramente trasmissivo. È la figura che attiva dei processi di apprendimento con adulti, offrendo spunti di vario tipo perché argomenti importanti vengano affrontati. È la figura che fa emergere le questioni e che aiuta ad elaborare le soluzioni, permettendo ai partecipanti di utilizzare al meglio le loro capacità.

Gli strumenti della formazione

In aula utilizziamo: brevi spiegazioni teoriche, per focalizzare argomenti e conoscenze utili; simulazioni e giochi di ruolo, per far emergere e lavorare su dinamiche concrete; esercitazioni, per far sperimentare i corsisti in prima persona; tecniche creative, per analizzare le situazioni in modo diverso dal solito e generare nuovi punti di vista e soluzioni; studio di casi, per rileggere ciò che succede nel contesto di lavoro e migliorare i modi per affrontarlo.

Il rapporto tra formazione e lavoro

Il modello proposto sottolinea la stretta continuità tra aula e fuori aula, in tre momenti: nella fase di definizione, costruendo una proposta che “cala” gli elementi teorici nella concreta realtà organizzativa; nella realizzazione del percorso, utilizzando le esperienze lavorative dei partecipanti come materiali su cui sviluppare riflessioni e proposte; nella conclusione, aiutando i gruppi a trasferire nell'ambiente di lavoro quanto appreso in aula.

La valutazione del percorso

La valutazione parte dalla definizione del progetto, definendo le aspettative e i risultati attesi: in questo modo partecipanti e committenti possono rilevare in che misura questi sono stati raggiunti. Durante il percorso, il monitoraggio con corsisti e committenti permette di fare il punto sulle conoscenze che si stanno sviluppando. Al termine, con questionari e colloqui (individuali o di gruppo), si valuta il gradimento per il corso e i suoi vari aspetti.